Web Design: Lamar Web

Web Design: Lamar Web

Il teritorio

I paesi
Le montagne
I laghi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter della Proloco di Terlago



I paesi
Le Vallene

 

La frazione di Pin - Vallene sorge a 705 metri sul livello del mare.

Nella frazione di Pin - Vallene risiedono 101 abitanti.

 

 
Maso Ariol

La frazione di Maso Ariol sorge a 653 metri sul livello del mare.

Nella frazione di Maso Ariol risiedono 64 abitanti.

 
Monte Terlago

La frazione di Monte Terlago sorge a 697 metri sul livello del mare.

Nella frazione di Monte Terlago risiedono 308 abitanti.

 
Covelo

La frazione di Covelo sorge a 548 metri sul livello del mare.

Nella frazione di Covelo risiedono 288 abitanti.

 
Terlago

 

1.798 abitanti (01/01/2010 - ISTAT)
456 m s.l.m.

Il toponimo Terlago deriva dal latino inter (fra) e lacus (lago), ovvero "tra i laghi", ed è quindi riferito alle ampie zone lacustri che in origine circondavano l'abitato. Un'altra ipotesi, meno attendibile, deriva il nome da Trilacus, ovvero "Tre Laghi" riferendosi a tre specchi lacustri che caratterizzano il territorio comunale, il Lago di Terlago, il Lago Santo e il Lago di Lamar. Il toponimo è attestato per la prima volta nel 1124 (in presentia Adelprandii de Terlacu), nel 1190 (domus de Trilago) e nel 1242 (de Trilaco). Lo stemma ufficiale del Comune fa riferimento alla seconda ipotesi, infatti rappresenta tre canoe sovrapposte.

Cosa c’è da vedere

I laghi, le montagne, il castello e la torre medievale, le ville, i palazzi, i giardini di Terlago

L´antico Castello dei Conti di Terlago (1500) e la Torre medioevale di Braidone sono l’emblema di Terlago, paesino ai piedi della Paganella e del Monte Gazza.

Da visitare sono i Palazzi Tabarelli de Fatis, Cesarini Sforza con il suo parco, Palazzo Altenpurger detto del Principe, Palazzo Mamming con il parco, Palazzo Mazzonelli e Paissan con la caratteristica loggia, Villa Rosa e suoi dintorni e la seicentesca Casa Aldrighetto. All’incrocio fra Via Defant e Via Roma, si trova la “Pietra della Regola”, una sorta di tavolo di pietra che, a quanto si tramanda, segnerebbe il luogo dove anticamente ci si riuniva per discutere gli affari comunitari.

Nelle immediate vicinanze del paese si trova il lago di Terlago, balneabile, dove è possibile praticare la pesca. Del comune fanno parte la frazione di Monte Terlago, nei pressi del piccolo suggestivo Lago di Lamar, circondato dal bosco di faggi.

Le montagne limitrofe vantano una fitta rete escursionistica, che risulta attrezzata sia per gli itinerari a piedi che per quelli in mountain bike o a cavallo.

La chiesa di san Pantaleone a Terlago

Ricostruito nel 1537, ma assai più antico, l'attuale edificio sorge su di un ventoso e ameno sperone roccioso che si erge alla destra di chi scende dalla S.S. 45 bis verso Terlago e i laghi di Lamàr. Esso fu edificato sull'area di una precedente chiesa di cui restano le tracce all'esterno dell'abside, lato nord, dove si possono osservare affreschi rovinati e quanto resta di uno stemma araldico assegnato a Dionigio di Castelbarco. L'esterno è semplice con struttura a pianta rettangolare e tetto a due spioventi. L'interno è ad aula unica coperta con volta a crociera, il ciclo di pitture murali è opera di Francesco Verla, vicentino (1518): storie di san Sebastiano e san Pantaleone, Natività, Crocifissione, Resurrezione e Cristo nel Limbo.

 

 


 
Joomla Tutorial at JoomlaShack